Gestione digitale della supply chain

Perché i sistemi digitali di gestione degli ordini offrono vantaggi competitivi alle aziende (non solo in tempi di crisi).

Ogni azienda è al corrente dell’importanza di una consegna puntuale, a sott’acqua dal livello della di mercato e dal periodo dell’anno. Poter gestire gli ordini attraverso una soluzione digitale attraverso la  trasparenza sui prodotti in movimento , in modo tale che le aziende possono averne il controllo costante.
In che modo la logistica si sta preparando per il futuro.
Oggi la logistica non vive una chiara situazione e tantomeno stabile. Ogni giorno le tariffe, le condizioni e le capacità di trasporto subiscono mutamenti improvvisati. Anche molte attività di produzione hanno dovuto chiudere i propri stabilimenti per via dell’emergenza sanitaria. 
Tuttavia, anche in tempi che si possono definire “normali”,  la  pianificazione logistica rappresenta una sfida  non da poco. Il COVID-19 è stato come la ciliegina sulla torta, ma in termini poco felici.
Ecco perché occorre essere pronti a tutto, nel nostro settore: è fondamentale una fluida sinergia tra  tutte le parti coinvolte nella supply-chain , dai produttori, agli spedizionieri, ai magazzini di raccolta. 
Un processo di gestione manuale è sinonimo di un grosso dispendio di tempo e denaro.  
L’importanza di una piattaforma consultabile da tutte le parti coinvolte nella supply-chain.
Il controllo digitale limita il rischio di commettere errori umani nel processo di gestione degli ordini, perché invece di ottenere dati da molteplici fonti o eseguire manualmente degli elenchi, ci avvaliamo di una sola fonte:  una piattaforma a cui hanno accesso rivenditori, produttori e fornitori . 
Una soluzione simile equivale ad un solo risultato:  flessibilità . Gli ordini vengono monitorati e classificati in base all’urgenza. Se necessario, possono essere reindirizzati ad altri mezzi di trasporto, mantenendo il pieno controllo dei costi.
Nel caso in cui arrivasse un’altra pandemia, la capacità decisionale non rimarrebbe interdetta, perché con la gestione digitale è più semplice e rapido cambiare le modalità di trasporto, ad esempio.
Il 40% in meno di lavoro amministrativo  offre un enorme vantaggio sia per i dipendenti, i quali non devono monitorare più i dati a mano, sia per l’azienda stessa. 
Anche se le risorse umane dovessero essere costrette a non recarsi in azienda per via dell’emergenza sanitaria, questo tipo di lavoro si può espletare facilmente anche da casa.
I produttori aggiornano il loro stato di produzione in tempo reale, mentre gli spedizionieri forniscono la rispettiva  ubicazione della merce , dunque il percorso dei singoli prodotti può essere monitorato in qualsiasi momento. Questo consente ai rivenditori di  conoscere in tempo reale lo stato di fabbricazione della merce  e  la  data di consegna prevista.

Condividi l'articolo

Share on facebook
Condividi su Facebook
Share on twitter
Condividi su Twitter
Share on linkedin
Condividi su Linkdin
Share on pinterest
Condividi su Pinterest

Lascia un commento